Search Images Maps Play YouTube News Gmail Drive More »
Sign in
Books Books
" Ora incomincian le dolenti note A farmisi sentire: or son venuto Là dove molto pianto mi percote. Io venni in loco d' ogni luce muto , Che mugghia, come fa mar per tempesta Se da contrari venti è combattuto. "
The Inferno of Dante - Page 24
by Dante Alighieri - 1865 - 187 pages
Full view - About this book

La Commedia, Volumes 1-2

Dante Alighieri - 1842 - 912 pages
...lo suo fatale andare : Vuolsi così colà dove si puote Ciò che si vuole, e più non dimandare. 2J Ora incomincian le dolenti note A farmisi sentire...or son venuto Là, dove molto pianto mi percuote. 27 lo venni in luogo d' ogni luce muto, Che mugghia, come fa mar per tempesta, Se da contrarj venti...
Full view - About this book

L'Inferno di Dante Alighieri, secondo il testo del p. B. Lombardi, disposto ...

Dante Alighieri - 1842 - 222 pages
...passare: Più lieve legno convien che ti porti. E '1 Duca a lui: Caron, non ti cruciare: 94 Vuolsi cosi colà dove si puote Ciò che si vuole: e più non dimandare: Quinci fur quete le lanose gote 97 Al nocchier della livida palude, seY costì , o anima viva , non...
Full view - About this book

The Poems of the Vita Nuova and Convito of Dante Alighieri

Dante Alighieri - 1842 - 450 pages
...in his future advent (Inf. iv.). Tt was the will of the Saviour, and that is enough. " Vuolsi così colà dove si puote Ciò che si vuole : e più non dimandare." Inf. v. 83» But to pretend, and to propagate the belief that a mere man could have accomplished such...
Full view - About this book

La Commedia di Dante Allighieri: Inferno. Appendice: Epistola di Dante ad ...

Dante Alighieri - 1842 - 418 pages
...Più lieve legno convien che ti porti. 93 E il duca a lui : Caron, non ti crucciare : Vuo1si così colà dove si puote Ciò che si vuole ; e più non dimandare. 96 81. Bar. Bod. Ros. Pog. dal parlar, che men del di parlar della Vol. ed altre edizioni richiede...
Full view - About this book

Ramalhete poético do parnaso italiano

Luiz Vicente de Simoni - 1843 - 988 pages
...per passare : Più lieve legno convién che ti porti. E'1 duca a lui : Carón , non ti crucciare : Vuoisi cosi colà dove si puote Ciò che si vuole; e più non dimandare. E tendo olhado mais ao longe bum tanto, Vi gente ás margens de um immenso rio, E disse : Mestre, deixa...
Full view - About this book

Analisi critica dei verbi italiani, investigati nella loro ..., Volume 1

Vincenzio Nannucci - 1843 - 838 pages
...Non lasciar la magnanima tua impresa. Dante, Inf. III. 94. E '1 duca a lui: Caron, non ti crucciare; Vuoisi cosi colà dove si puote Ciò che si vuole, e più non dimandare. E nella traduz. del Salmo Domine , ne in furore tuo ec. Signor, non mi riprender con furore, E non...
Full view - About this book

Analisi critica dei verbi italiani investigati nella loro primitiva origine

Vincenzo Nannucci - 1843 - 854 pages
...lasciar la magnanima tua impresa. Dante, Inf. III. 94. E "1 duca a lui: Caron, non ti crucciare; Vuoili cosi colà dove si puote Ciò che si vuole, e più non dimandare. E nella traduz. del Salmo Domine , ne in furore tuo ec. Signor, non mi riprender con furore, E non...
Full view - About this book

La divina commedia di Dante Alighieri in un volume

Dante Alighieri - 1843 - 856 pages
...entrare.' E l' duca mio a lui : Perché pur gride ? Non impedir lo suo fatale aridare: Vuolsi così colà , dove si puote Ciò che si vuole ; e più non dimandare. Che mugghia, come fa mar per tempesta, Se da contrari venti è combattuto. la bufera infernal, che...
Full view - About this book

La divina commedia

Dante Alighieri - 1844 - 484 pages
...cui tu ti fide ; Non t' inganni l' ampiezza dell' entrare. E '1 Duca mio a lui : perchè pur gride ? Non impedir lo suo fatale andare : Vuoisi cosi colà,..., Là , dove molto pianto mi percuote. Io venni in luogo d' ogni luce muto Che mugghia, come fa mar, per tempesta, Se da contrari venti è combattuto....
Full view - About this book

Poesie scelte in dialetto milanese

Carlo Antonio Melchiore Filippo Porta, Tommaso Grossi - 1844 - 424 pages
...di cui tu ti fide: Non f inganni l'ampiezza dell'entrare. E' l Duca mio a lui : Perchè pur gride ? Non impedir lo suo fatale andare : Vuoisi cosi colà...che si vuole , e più non dimandare. Ora incomincian te dolenti note A formisi sentire : or son venuto Là , dove molto pianto mi percuote. l' venni in...
Full view - About this book




  1. My library
  2. Help
  3. Advanced Book Search
  4. Download EPUB
  5. Download PDF