Search Images Maps Play YouTube News Gmail Drive More »
Sign in
Books Books
" Stazio la gente ancor di là mi noma : Cantai di Tebe, e poi del grande Achille, Ma caddi in via con la seconda soma. Al mio ardor fur seme le faville, Che mi scaldar, della divina fiamma, Onde sono allumati più di mille ; Dell' Eneida dico, la qual... "
La Commedia di Dante Allighieri - Page 164
by Dante Alighieri - 1843
Full view - About this book

Manuale dantesco per le scuole: vita e opere di Dante : contenuto ...

Corrado Zacchetti - 1908 - 504 pages
...Toljsa, iui chiamato mai la gloria poetica (il mirto), Stazio la gente ancor di là mi noma: 9»Cantai di Tebe, e poi del grande Achille ; Ma caddi in via con la seconda soma. Al mio ardor iur seme le iaville, Che mi scaldàr, della divina fiamma Onde sono allumati più di mille;...
Full view - About this book

La Divina commedia. Il canzoniere

Dante Alighieri - 1921 - 582 pages
...ancor di là mi noma: Cantai di Tebe, e poi del grande Achille, Ma caddi in via con la seconda soma. Al mio ardor fur seme le faville, Che mi scaldar,...della divina fiamma, Onde sono allumati più di mille ; Dell' Eneida dico, la qual mamma Fummi, e fummi nutrice poetando: Senz' essa non fermai peso di dramma....
Full view - About this book

Le opere di Dante: testo critico della Società dantesca italiana, Volume 1

Dante Alighieri - 1921 - 1036 pages
...a se mi trasse Borna, dove mertai le tempie ornar di mirto. Stazio la gente ancor di là mi noma : cantai di Tebe, e poi del grande Achille ; ma caddi in via con la seconda soma. Al mió ardor fuor semé le faville, che mi scaldar, de la divina fiamma onde sono allumati più di...
Full view - About this book

The Cryptography of Dante

Walter Arensberg - 1921 - 522 pages
...sé mi trasse Roma, Dove merlai le tempie ornar di mirto. Stazio la gente ancor di là mi noma: 91 Cantai di Tebe, e poi del grande Achille, Ma caddi in via con la seconda soma. Al mio ardor fur seme le faville, 94 Che mi scaldar, della divina fiamma, Onde sono allumati più di...
Full view - About this book

Poesia e storia nella "Divina Commedia": studi critici

Ernesto Giacomo Parodi - 1921 - 646 pages
...mio autore », rappresenta sé medesimo sotto la figura di Stazio, in versi divinamente commossi : al mio ardor fur seme le faville che mi scaldar della divina fiamma, onde furo allumati più di mille, de\\' JineiJa, dico, la qual mamma fummi e fummi nutrice poetando ; e...
Full view - About this book

Führer durch die literarischen meisterwerke der Romanen, Volumes 1-2

Helmut Anthony Hatzfeld - 1923 - 368 pages
...tolosano, a sé mi trasse Roma, Dove mertai le tempie ornar di mirto. Stazio la gente ancor di là mi noma: Cantai di Tebe, e poi del grande Achille, Ma caddi in via con la seconda soma. Al mio ardor fu seme le faville Che mi scaldar della divina fiamma Onde sono allumati più di mille;...
Full view - About this book

Die Göttliche Komödie, Volume 2

Dante (Alighieri), Dante Alighieri - 1923 - 378 pages
...sé mi trasse Roma, Dove merlai le terapie ornar di mirto. a1 Stazio la gente ancor di là mi noma: Cantai di Tebe, e poi del grande Achille: Ma caddi in via 'con la seconda soma. 64 Al mio ardor fur seme le faville, Che mi scaldar, della divina tiamma Onde sono allumati più di...
Full view - About this book

Letture del centenario: letture tenute nel Salone municipale d'Ivrea dal 16 ...

1923 - 344 pages
...tolosano, a sè mi trasse Roma, Dove mertai le tempie ornar di mirto. Stazio la gente ancor di là mi noma: Cantai di Tebe e poi del grande Achille, Ma caddi in via con la seconda soma. Al mio ardor fur seme le faville Che mi scaldar della divina fiamma Onde sono allumati più di mille....
Full view - About this book

Aneddoti di storia letteraria napoletana

Francesco Torraca - 1925 - 391 pages
...flauti. Non si concepisce cosa ardente, che non sia accesa, calore e fuoco. Dice Stazio nel Purgatorio : Al mio ardor fur seme le faville che mi scaldar, della divina fiamma, onde sono allumati più di mille. Ma, soggiunge il Casini, l'idea della luce, già espressa avanti e ripetuta subito dopo, « sarebbe...
Full view - About this book

Atti del Reale Istituto veneto di scienze, lettere ed arti

1898 - 848 pages
.... . . per cui Mostrò ciò che potea la lingua nostra. Egli è, Par. XV, 26 : nostra maggior Musa. Al mio ardor fur seme le faville, Che mi scaldar,...della divina fiamma, Onde sono allumati più di mille: Dell' Eneida dico. Dante riconosce in Virgilio il merito scientifico e letterario ; sceglie lui a guida,...
Full view - About this book




  1. My library
  2. Help
  3. Advanced Book Search
  4. Download EPUB
  5. Download PDF