Opere

Front Cover
G. Silvestri, 1824 - 480 pages
 

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 42 - Stringer dal pardo, e aprirle '1 fianco o '1 petto, Di selva in selva dal crudel s'invola, E di paura trema e di sospetto; Ad ogni sterpo che passando tocca, Esser si crede all'empia fera in bocca.
Page 87 - ... qual con un vago errore girando parea dir : Qui regna Amore. Quante volte diss'io • allor pien di spavento : costei per fermo nacque in paradiso! Così carco d'oblio il divin portamento e '1 volto e le parole e '1 dolce riso m'aveano, e sì diviso da l'imagine vera, ch'i' dicea sospirando : qui come venn'io, o quando?
Page 67 - E come quei che, con lena affannata Uscito fuor del pelago alla riva, Si volge all...
Page 83 - L'abito eletto e mai non visto altrove; Che dolcemente i piedi e gli occhi move Per questa di bei colli ombrosa chiostra. L'erbetta verde ei fior di color mille, Sparsi sotto quell'elee antiqua e negra.
Page 83 - l suo grembo; Ed ella si sedea Umile in tanta gloria, Coverta già dell' amoroso nembo. Qual fior cadea sul lembo, Qual su le trecce bionde, Ch...
Page 7 - ... uomini giacciansi nella polvere seppelliti per questo solo, che mancano ad essi gli allettamenti di uno stile forbito ed elegante. Chi dirà che Valerio Fiacco non sia pieno di elevati pensieri, di peregrine immagini, di robusti concetti, di nobili sentimenti egualmente, e forse più che Virgilio ? E donde nasce adunque che questi sia salito e mantengasi anche oggidì in tanto grido; e che dell' altro si faccia appena menzione?
Page 27 - ... padre, teneramente la nutricò, e lei nomò del nome di colei che in sé contenne la redenzione del misero perdimento che addivenne per l'ardito gusto della prima madre.
Page 127 - Oh cecità! oh stupidezza! oh delirio! oh perversità! Io mi pensava di aver meco recato un motivo invincibilissimo da indurvi tutti a penitenza ed a pianto, con annunziarvi la morte ; e però mi era, qual banditore divino, fin qui condotto per nebbie, per pioggia, per venti, per pantani, per nevi, per torrenti, per ghiacci, alleggerendomi ogni travaglio con dire : Non può far che qualche anima io non guadagni con ricordare a
Page 54 - Dall'un de' capi, che dall'altro geme, E cigola per vento, che va via; Così di quella scheggia usciva insieme Parole , e sangue ; ond' io lasciai la cima Cadere, e stetti come l'uom, che teme.
Page 107 - ... qual di pace fa menzione, voi, disdegnoso di tale annuncio, torciate il muso, o d'ira pieno, e di mal talento indurato, la laceriate per pezzi. » In questo solo periodo voi v" imbattete subito in quattro di tali versetti ; e sono : — se volentieri — le ricevete — molto di bene — vi apporterà.

Bibliographic information