La Renaissance, de Dante à Luther

Front Cover
Firmin-Didot, 1884 - 528 pages
0 Reviews
Reviews aren't verified, but Google checks for and removes fake content when it's identified
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 108 - Mirando gli atti per mio mal sì adorni; Piacciati omai , col tuo lume ch'io torni Ad altra vita, ed a più belle imprese; Sì , ch...
Page 204 - Le plus beau livre qui soit sorti de la main des hommes, puisque l'Évangile n'en est pas.
Page 322 - ... io nacqui per lui; dove io non mi vergogno parlare con loro e domandarli della ragione delle loro azioni; e quelli per loro umanità mi rispondono; e non sento per quattro ore di tempo alcuna noia; sdimentico ogni affanno, non temo la povertà, non mi sbigottisce la morte: tutto mi trasferisco in loro.
Page 238 - Frères humains qui après nous vivez, N'ayez les cœurs contre nous endurcis, Car si pitié de nous pauvres avez, Dieu en aura plus tôt de vous merci; Vous nous voyez ci attachés, cinq, six, Quant de la chair, que trop avons nourrie Elle est pieça, dévorée et pourrie, Et nous les os, devenons cendre et poudre; De notre mal personne ne s'en rie, Mais priez Dieu que tous nous veuille absoudre.
Page 63 - Soli eravamo e senza alcun sospetto. Per più fiate gli occhi ci sospinse Quella lettura, e scolorocci il viso : Ma solo un punto fu quel che ci vinse. Quando leggemmo il disiato riso Esser baciato da cotanto amante, Questi, che mai da me non fia diviso, La bocca mi baciò tutto tremante. Galeotto fu il libro, e chi lo scrisse : Quel giorno più non vi leggemmo avante.
Page 421 - Della vita mortale il fiore e 'l verde; Nè, perchè faccia indietro april ritorno, Si rinfiora ella mai, nè si rinverde. Cogliam la rosa in sul mattino adorno Di questo di, che tosto il seren perde; Cogliam d'amor la rosa; amiamo or quando Esser si puote riamato amando.
Page 166 - Sire, sachez, pour vous lober (railler); car tous ceux de notre partie et qui ont vu les uns et les autres, se sont par pleine science à ce accordés, et vous en donnent le prix et le chapelet, si vous le voulez porter.
Page 38 - Sì tosto come in su la soglia fui Di mia seconda etade, e mutai vita, Questi si tolse a me, e diessi altrui. Quando di carne a spirto era salita, E bellezza e virtù cresciuta m'era, Fu...
Page 519 - Si veu l'avez, vous avez peu noter de quelle dévotion il le guette, de quel soing il le guarde, de quel ferveur il le tient, de quelle prudence il l'entomme, de quelle affection il le brise, et de quelle diligence il le sugce.
Page 157 - Questo Dante per lo suo savere fu alquanto presuntuoso e schifo e isdegnoso, e quasi a guisa di filosafo mal grazioso non bene sapea conversare co...

Bibliographic information