Il paradiso

Front Cover
F. Pagnoni, 1869
1 Review
Reviews aren't verified, but Google checks for and removes fake content when it's identified
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 452 - In forma dunque di candida rosa Mi si mostrava la milizia santa, Che nel suo sangue Cristo fece sposa. Ma l'altra, che volando vede e canta La gloria di Colui che la innamora, E la bontà che la fece cotanta; Sì come schiera d
Page 39 - Anzi è formale ad esto beato esse tenersi dentro a la divina voglia, per ch'una fansi nostre voglie stesse: si che, come noi sem di soglia in soglia per questo regno, a tutto il regno piace com'a lo re ch'a suo voler ne invoglia.
Page 5 - Surge ai mortali per diverse foci la lucerna del mondo; ma da quella che quattro cerchi giugne con tre croci, con miglior corso e con migliore stella esce congiunta, e la mondana cera più a suo modo tempera e suggella.
Page 10 - Nell'ordine ch'io dico sono accline tutte nature, per diverse sorti, più al principio loro e men vicine; onde si muovono a diversi porti per lo gran mar dell'essere, e ciascuna con istinto a lei dato che la porti. Questi ne porta il foco inver la luna, questi ne' cor mortali è permotore, questi la terra in sé stringe e aduna.
Page 399 - Tale, balbuziendo ancor, .digiuna, Che poi divora, con la lingua sciolta, Qualunque cibo per qualunque luna; E tal, balbuziendo, ama ed ascolta La madre sua, che, con loquela intera, Disia poi di vederla sepolta.
Page 100 - Vid' io in essa luce altre lucerne Muoversi in giro più e men correnti, Al modo,, credo , di lor viste eterne.
Page 104 - Lo ben che tutto il regno che tu scandi Volge e contenta, fa esser virtute Sua provvidenza in questi corpi grandi ; E non pur le nature provvedute Son nella mente ch' è da sè perfetta, Ma esse insieme con la lor salute.
Page 482 - ... il sommo Piacer gli si dispieghi. Ancor ti prego, Regina, che puoi ciò che tu vuoli, che conservi sani, dopo tanto veder, gli affetti suoi. Vinca tua guardia i movimenti umani: vedi Beatrice con quanti beati per li miei preghi ti chiudo
Page 177 - Ciò che non muore e ciò che può morire Non è se non splendor di quella idea Che partorisce . amando, il nostro sire...
Page 444 - Sì, soprastando al lume intorno intorno, Vidi specchiarsi in più di mille soglie Quanto di noi lassù fatto ha ritorno.

Bibliographic information