Biblioteca italiana, o sia giornale di letteratura, scienze ed arti ..., Volume 36

Front Cover
1824
0 Reviews
Reviews aren't verified, but Google checks for and removes fake content when it's identified
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 196 - Come un poco di raggio si fu messo Nel doloroso carcere, ed io scorsi Per quattro visi il mio aspetto stesso, Ambo le mani per dolor mi morsi ; E quei, pensando eh...
Page 184 - Sordidus ex humeris nodo dependet amictus. Ipse ratem conto subigit, velisque ministrat, Et ferruginea subvectat corpora cymba, Jam senior, sed cruda deo viridisque senectus.
Page 184 - Acheronte. Allor con gli occhi vergognosi e bassi, Temendo no 'l mio dir gli fusse grave , 80 Infino al fiume di parlar mi trassi. Ed ecco verso noi venir per nave Un vecchio bianco per antico pelo , Gridando: Guai a voi anime prave: Non isperate mai veder lo cielo. 85 I' vegno per menarvi all' altra riva , Nelle tenebre eterne, in caldo e in gelo: E tu che se' costì, anima viva, Partiti da cotesti che son morti.
Page 125 - Biografia universale antica e moderna , ossia storia per alfabeto della vita pubblica e privata di tutte le persone che si distinsero per opere, azioni, talenti, virtù e delitti. Opera affatto nuova compilata in Francia da una società di dotti, ed ora per la prima volta recata in italiano con aggiunte e correzioni. — Venezia , Missaglia , 1822-31. Vol. 65 in 8.
Page 309 - Le spoglie poste in comun serbo u' sono? Delle vinte città fu la ricchezza Tutta divisa, e non mi sembra or buono Chiamar le schiere in mezzo a radunarti La già partita preda a nuove parti. Ma tu costei al Dio rimanda, e noi Maggior tre volte e quattro a te daremo 11 compenso, se un di l'alta de' Troi Città, Giove assenziente, espugneremo.
Page 158 - Ma perciò che la rima Si stringe a una lima Di concordar parole, Come la rima vuole, 415 Sì che molte fiate Le parole rimate Ascondon la sentenza E mutan la 'ntendenza...
Page 160 - E di detto e di fatto Già non osserva patto . Così ho posto cura Ch...
Page 187 - I* credo eh' ei credette eh" io credesse che tante voci uscisser tra que' bronchi 27 da gente che per noi si nascondesse. Però disse il maestro: « Se tu tronchi qualche fraschetta d'una d'este piante, 30 li pensier e...
Page 187 - Rursus et alterius lentum convellere vimen Insequor, et causas penitus tentare latentes : Ater et alterius sequitur de cortice sanguis. Multa movens animo, nymphas venerabar agrestes, Gradivumque patrem, Geticis qui praesidet arvis, 35 Rite secundarent visus, omenque levarent.
Page 164 - Introduzione al suo Commento su parte del primo libro della Invenzione di Tulljo, da lui volgarizzata « La cagione , egli dice , perchè questo libro è fatto, è cotale, che questo Brunetto Latino per cagione della guerra , la quale fue tra le parti di Firenze , fu sbandito da Firenze, quando la sua parte Guelfa , che si tenea col Papa , e con la Chiesa di Roma, fu cacciata e sbandita della terra l'annoMCCLX. Poi se n' andò in Francia per procacciare le sue vicende.

Bibliographic information