Il Propugnatore

Front Cover
G. Romagnoli., 1891
 

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 66 - Dixit et aptato pectus mucrone sub imum incubuit ferro, quod adhuc a caede tepebat. vota tamen tetigere deos, tetigere parentes; nam color in pomo est, ubi permaturuit, ater, quodque rogis superest, una requiescit in urna.
Page 62 - Pyramus et Thisbe, iuvenum pulcherrimus alter, altera, quas oriens habuit, praelata puellis, contiguas tenuere domos, ubi dicitur altam coctilibus muris cinxisse Semiramis urbem. notitiam primosque gradus vicinia fecit: tempore crevit amor; taedae quoque iure coissent: sed vetuere patres: quod non potuere vetare, ex aequo captis ardebant mentibus ambo. conscius omnis abest: nutu signisque...
Page 81 - ... havesse havuta , che non m' havesse almen penduto canzon per canzone, come par che da un tempo in qua si sia cominciato a usare, e come da più d'uno, dapoi che io cominciai a canzonare, mi è stato risposto. Ma havendo poi veduto al cardinal di Lorena et al duca di Ferrara* fare il medesimo ; a l'uno de'quali...
Page 355 - D'Abila angusti l'alta mente acqueti. XXXII Tu spiegherai, Colombo, a un nuovo polo Lontane sì le fortunate antenne , Ch'appena seguirà con gli occhi il volo La fama, ch'ha mille occhi e mille penne. Canti ella Alcide e Bacco, e di te solo Basti ai posteri tuoi ch'alquanto accenne; Che quel poco darà lunga memoria Di poema dignissima e d'istoria. XXXIII Così dice ella ; e per l...
Page 259 - DEL LUNGO ISIDORO - La figurazione storica del Medio Evo Italiano nel poema di Dante. Conferenze. Voi. I. Della realtà storica della Divina Commedia secondo gì' intendimenti del Poeta 2,50 Voi.
Page 71 - ... altra traduzione di fino a quattro libri del medesimo Virgilio, che ancor io per una certa prova mi trovo aver fatto in versi sciolti. Penserò dunque a ricompensarvene con altro, per non venire a paragon con voi d'una cosa medesima » (2). Se non che i posteri, con tutto il rispetto dovuto all...
Page 321 - Com' esser può, quei sa, che sì governa. Quando diritto a pie del ponte fue ; Levò il braccio alto con tutta la testa Per appressarne le parole sue, Che furo : Or vedi la pena molesta Tu che, spirando, vai veggendo i morti : Vedi s'alcuna è grande, come questa. E perché tu di me novella porti ; Sappi eh' i' son Bertram dal Bornio, quelli Che diedi al Re Giovanni mai conforti I' feci 'l padre e'l figlio in sé ribelli : Achitofel non fe' più d' Absalone E di David co
Page 311 - PER me si va nella città dolente : Per me si va nell' eterno dolore : Per me si va tra la perduta gente.
Page 386 - Scelta di poesie liriche dal primo secolo della lingua fino al 1700. Firenze, Felice Le Monnier e compagni, 1839.
Page 344 - Tanto giù cadde, che tutti argomenti Alla salute sua eran già corti , Fuor che mostrargli le perdute genti. Per questo visitai l'uscio de' morti; Ed a colui che l'ha quassù condotto, Li prieghi miei, piangendo, furon pòrti.

Bibliographic information