Del reggimento degli stati di fra Girolamo Savonarola

Front Cover
N. Capurro, 1818 - 170 pages
 

Common terms and phrases

Popular passages

Page xxxix - Ma l' altro puote errar per malo obbietto, O per troppo o per poco di vigore. Mentre ch' egli è ne' primi ben diretto, E ne' secondi sé stesso misura, Esser non può cagion di mal diletto ; Ma quando al mal si torce, o con più cura, O con men che non dee, corre nel bene, Contra 'l Fattore adopra sua fattura. Quinci comprender puoi ch' esser conviene Amor sementa in voi d' ogni virtute, E d' ogni operazion che merta pene.
Page 124 - ... noi le misuriamo secondo la vita nostra che è breve, e non secondo il tempo loro che è lungo; e però sono e...
Page 167 - Ed insomma la cosa si riduce qui, che dove volevano che io solo e disarmato andassi svegliando e convocando il popolo alla libertà; e che io m'opponessi a quelli ch'erano di contraria opinione, il che era impossibile; io lo volevo fare in compagnia de...
Page 149 - ... debbono parimente odiarla sopra tutte le cose, e come egli è tanto prevaluta altre volte questa oppenione, che quelli che hanno liberata la loro patria dalla tirannide sono stati reputati degni de' secondi onori, dopo gli edificatori di quella: ma, avendo a parlare a chi sa e per ragione e per pratica che la libertà è bene e la tirannide è...
Page 149 - Tirannide totalmente contraria al viver politico, che debbono parimente odiarla sopra tutte le cose : e com' egli é stato prevaluto, oltre questa opinione, che quelli, che hanno liberata la loro Patria dalla Tirannide, sono stati reputati degni de' secondi onori dopo gli Edificatori di quel, la.
Page 164 - Però io fui di tanto contraria opinione a quella di costoro, che io in vece di pubblicare la morte d'Alessandro, cercai di occultarla, e più ch'io potetti in quell'instante, e portai meco la chiave di quella stanza dov'egli era rimasto morto come quello che avrei voluto, se fusse stato possibile, che in un medesimo tempo si fusse scoperto e che il tiranno era morto,e inteso che i fuorusciti s'erano mossi per venire a recuperare la libertà; e da me non restò che così non fusse. Certi altri dicono,...
Page 28 - ... pieno d'ira e di sdegno. E questo a lui interviene, perché ha posto il suo fine in tale stato, che è difficile, anzi impossibile a mantenerlo lungamente; perocché niuno violento è perpetuo: onde, cercando di mantenere per forza quello che per sé rovina, bisogna che sia molto vigilante. Ed essendo il fine cattivo, ogni cosa a lui ordinata bisogna che sia cattiva; e però non può mai pensare il tiranno, né ricordarsi, né immaginarsi, né fare se non cose cattive, e, se pure ne fa qualcuna...
Page 149 - Tirannide, io m'ingegnerei di dimostrare, e provare con ragioni, che molte sono, che gli uomini non debbono desiderare cosa più del viver politico, e in libertà per conseguenza, trovandosi la polizia più rara, e manco durabile in ogni altra sorte di Governo che nelle Repubbliche '•, e dimostrerei ancora, contessendo...
Page 161 - Si che io concludo, che i tiranni in qualunque modo e'si ammazzino e si spenghino, siano ben morti. Io vengo ora a rispondere a quelli che non dicono già che io facessi errore ad ammazzare Alessandro, ma che io errai bene nel modo del procedere...
Page 96 - È incredibile quanto giovi a chi ha amministrazione che le cose sue sieno scerete ; perché non solo e disegni tuoi quando si sanno possono essere prevenuti o interrotti, ma etiam lo ignorarsi e...

Bibliographic information